6.4.3 Il pronome dimostrativo neutro - ce

Abbiamo utilizzato già mille volte il pronome dimostrativo "ce" senza averlo mai veramente spiegato. Esso fa riferimento alla rappresentazione mentale di qualche cosa nella mente del locutore. In Italiano possiamo talvolta sostituirlo con un pronome dimostrativo, ma non sempre.

Non mi piace.
Questo non mi piace.

  esempio
  C' est impossible.
  È impossibile. <=> Questo è impossibile.
  C' est très cher.
    È molto caro. <=> Questo è molto caro.
  C' est trop compliqué.
    È difficile. <=> Questo è molto difficile.
  Ce n' est pas vrai.
    Non è certo. <=> Questo non è certo.


Nei capitol seguenti vedremo altri pronomi dimostrativi che hanno la stessa funzione, ce / il e ça / cela. Nonostante ciò essi in genere non sono però intercambiabili.


Ma ce ha anche un'altra funzione. Esso può fare riferimento anche a un'idea che viene esposta più tardi nella frase (1) o che già è stata esposta (2).

(1)

C' est bizarre qu' il ne soit pas venu.
=> È strano che non sia venuto.

In questo caso il ce anticipa qualche cosa che viene detto più tardi, cioè il fatto che una persona non sia venuta. In italiano non c' è bisogno di anticiparlo (e non è nemmeno possibile, " Questo è strano che non sia venuto", suona male giusto?), ma in francese è obbligatorio.

(2)

Qu' il n' ait pas d' argent c' est quelque chose que ne peux pas croire.
Che non abbia soldi, è qualche cosa che non posso credere.

In questo caso in francese come in italiano si deve riprendere ciò che si ha detto prima.





contatto informazione legale consenso al trattamento dei dati personali